Articoli

Home > Articoli > Alte performance e stress

13/03/2019      

Alte performance e stress



Cambiamento e complessità sono gli elementi dominanti di ogni attuale contesto organizzativo; le competenze tecniche cedono spazio alla necessità di saper gestire in modo rapido, efficace e dinamico le sfide del quotidiano.

Incertezza, standard di prestazione sempre più elevati, nuovi ruoli e obiettivi sempre più complessi generano stress, tensione e ansia che agiscono negativamente su clima organizzativo, prestazioni, risultati e relazioni interne ed esterne.

In questo scenario complesso e competitivo, per poter sostenere e vincere le sfide quotidiane, siamo chiamati ad essere sempre più produttivi, più performanti e a gestire situazioni con un alto contenuto di pressione e di stress, ed è proprio la capacità di gestire questa pressione e lo stress associato che influenza positivamente o negativamente i risultati che otteniamo.

Per essere realmente produttivi e performanti e per poter esprime al meglio potenzialità, competenze e capacità dobbiamo comprendere ed accettare che "non esiste performance eccellente senza un contenuto di stress". Dobbiamo quindi imparare a potenziare e a sostenere le nostre performance attraverso un costante recupero della nostra Energia Interiore e una gestione funzionale e consapevole dello stress. Perché è proprio la capacità di gestire consapevolmente la nostra Energia Interiore che ci permette di essere più proattivi, performanti, attenti, concentrati e focalizzati sugli obiettivi organizzativi.

L’Energia Interiore rappresenta il "carburante" fisico, emozionale e mentale che alimenta performance eccellenti permettendo al singolo, al team e all’organizzazione di crescere e di raggiugere alti livelli di eccellenza. Potenziare la propria Energia Interiore e imparare a rigenerarla regolarmente permette una corretta gestione dello stress e facilita il raggiungimento degli obiettivi di business, che permettono di implementare progetti innovativi e competitivi capaci di cogliere, affrontare e sostenere i mutamenti del contesto economico.

In questo processo è fondamentale il ruolo dell’organizzazione e del management, perché promuovere performance eccellenti significa aiutare il singolo ad esprimere il proprio potenziale professionale, significa fare empowerment del proprio capitale umano quale strategia di differenziazione e sviluppo del vantaggio competitivo

Utilizzando l’approccio Change&Coach© e grazie alla collaborazione con il gruppo EmpowerME® abbiamo sempre di più sperimentato il valore strategico di una corretta gestione dello Stress e dell’Energia Interiore come elemento per promuovere e sostenere alte performance individuali e organizzative

Lo stress è una sindrome generale di adattamento; il nostro organismo per rispondere alla pressione esterna e per ristabilire l’equilibrio interno, consuma una grande quantità di energia psicofisica. Gli effetti di questo processo si manifestano come stanchezza cronica (fisica e mentale), alterazioni metaboliche, modificazioni dell’umore, riduzione delle capacità cognitive e del rendimento lavorativo.

Lo "stress lavoro-correlato" è l'esito patologico di un processo che colpisce i lavoratori quando non si sentono più in grado di corrispondere alle richieste o alle aspettative riposte in loro, a causa di carichi eccessivi o impropri di lavoro, producendo nel medio e lungo termine una serie di sintomi, disturbi o disfunzioni di natura fisica, psicologica o sociale, fino a sfociare in casi di burn-out.

Lo "stress lavoro-correlato" si manifesta in tre fasi:
  1. deterioramento dell’impegno nei confronti del lavoro
  2. deterioramento delle emozioni originariamente associate al lavoro
  3. inadeguato adattamento tra persona e lavoro

Le cause che più frequentemente possono essere ricondotte allo stress lavoro-correlato sono il sovraccarico di lavoro, il senso di inadeguatezza reale o percepita da parte del lavoratore e il clima organizzativo. Oltre a queste cause principali, concorrono elementi quali:
  • il senso di impotenza
  • la mancanza di controllo sulle risorse necessarie per svolgere il proprio lavoro
  • la mancanza di riconoscimento
  • la mancanza di senso di appartenenza all’ambiente lavorativo, cioè quando si percepisce che manca il sostegno, la fiducia reciproca ed il rispetto
  • la mancanza di equità, come l’assegnazione di carichi di lavoro e del livello retributivo o l’attribuzione di promozioni e avanzamenti di carriera, percepiti come inadeguati
  • l’incapacità di condivisione dei valori aziendali (troppo spesso non focalizzati e non comunicati), oppure la non coerenza rispetto alle scelte operate a livello organizzativo e comportamentale

Ovviamente il perdurare di tale condizione di pressione e di stress genera conseguenze negative sia per l’individuo sia per l’organizzazione. Calano le prestazioni individuali e la qualità del servizio, aumenta l’assenteismo e il tasso di turnover, il clima organizzativo peggiora influenzando negativamente le relazioni e aumentano gli atteggiamenti negativi verso se stessi, i clienti, i colleghi ed il lavoro svolto o da svolgere. Anche i costi di produzione aumentano a causa di continui errori e rework, influenzando inevitabilmente anche la qualità percepita del prodotto o del servizio erogato.

59% of workers are unsatisfied, feeling physically depleted, emotionally drained, mentally distracted and lacking in meaning and purpose.

La risposta più efficace per gestire e annullare gli effetti negativi dello stress e per promuovere alte performance risiede nello sviluppo di un approccio basato sulla consapevolezza. I primi passi di tale approccio sono:
  • gestire in modo funzionale e proattivo i livelli diretti e indiretti di stress vissuti dall’individuo e dall’organizzazione
  • gestire in modalità proattiva il cambiamento, fornendo gli strumenti più adatti ai singoli individui
  • aumentare il livello di performance e collaborazione dei team e dei gruppi di lavoro
  • migliorare il clima aziendale
  • migliorare la qualità della soddisfazione (più alto è il livello di coinvolgimento interno, migliore è la qualità del servizio che viene erogato al cliente)
  • aumentare i livelli di motivazione delle risorse
  • aumentare il livello di engagement delle risorse e del management
  • migliorare la comunicazione interna ed esterna
  • sostenere e promuovere i valori e i comportamenti organizzativi

Nei processi di cambiamento quindi, oltre al potenziamento di conoscenze e competenze, il nostro approccio combina un lavoro fondamentale sulla performance e sull’eccellenza individuale e organizzativa, con un intervento mirato allo sviluppo e al potenziamento dell’Energia Interiore dei singoli quale carburante per ottenere alte performance e per raggiungere gli obiettivi di business.



"Mostrate fiducia nei vostri uomini ed essi faranno in modo di meritarsela;
trattateli da professionisti seri, ed essi faranno di tutto per non deludervi."
Ralph Waldo Emerson